Contenuto Principale












 






______________


 

Appalti, Rocchi (Filt - Cgil), simbolici licenziamenti alla Castelfrigo. Si ripristinino regole
Provincia - Vignola
Giovedì 04 Agosto 2016 14:45

alt “E’ una vertenza dura e complicata”. E’ quanto dichiara il segretario generale della Filt Cgil Alessandro Rocchi, oggi a Modena, in merito alla situazione negli appalti della Castelfrigo azienda modenese specializzata nella lavorazione della carni sottolineando che “i due licenziamenti dei delegati Filt danno alla vertenza ora anche un significato simbolico in quanto in entrambi i casi i provvedimenti disciplinari adottati dall’azienda sono palesemente irregolari dal punto di vista giuridico ed a carattere ritorsivo dal punto di vista sindacale”.

“Dopo una durissima vertenza - ricorda il dirigente sindacale della Filt - lo scorso febbraio con un importante, seppur sofferto, accordo presso la Prefettura sono stati riconosciuti l’applicazione del Ccnl Logistica, Trasporto Merci e Spedizione e la clausola sociale. In questi mesi la cooperativa 'Works Service' cui sono affidate da Castelfrigo una serie di lavorazioni ha pervicacemente rifiutato di applicare compiutamente e completamente quell’accordo. A seguito della mobilitazione che ne è conseguita - riferisce sempre Rocchi - la cooperativa ha prima sospeso e poi licenziato due delegati della Filt. L’incontro di domani in prefettura - auspica il segretario generale della Filt - deve ripristinare, anche attraverso il ritiro dei provvedimenti disciplinari, le condizioni per riprendere il confronto sindacale di merito per l’applicazione accordo di febbraio. E’ inoltre indispensabile - sottolinea infine Rocchi - che tutti i soggetti istituzionali e imprenditoriali firmatari del patto regionale per il lavoro compiano ogni sforzo in tal senso”.