Contenuto Principale












 






______________


 

Caldo, potenziato il monitoraggio delle persone fragili
Attualità - Copia di In evidenza
Venerdì 17 Luglio 2015 20:19

altCon il persistere delle alte temperature aumenta l’attenzione verso gli anziani soli. In caso di malessere il primo a cui rivolgersi è il proprio medico di base

Con il perdurare dell’ondata di caldo, che si prevede continuerà anche nei prossimi giorni, aumentano l’attenzione e l’assistenza verso gli anziani che vivono soli e verso le persone fragili e con patologie croniche.

L’unità di crisi distrettuale, attivata dal Comune di Modena e dall’Azienda Usl e composta da Dipartimenti Cure primarie e Sanità pubblica, Settore Politiche sociali del Comune, medici di Medicina generale e Protezione civile ha provveduto a implementare la mappa degli anziani con più di 75 anni che vivono soli, distribuendola ai medici di Medicina generale, che sono il primo punto di riferimento per le emergenze dovute al caldo, e ulteriori raccomandazioni sono state inviate anche ai medici di continuità assistenziale.

Alle persone anziane si raccomanda di tenere a portata di mano i numeri telefonici dei propri cari e, in caso di malessere, di chiamare il proprio medico di base o, nel fine settimana, i servizi di continuità assistenziale (guardia medica e cooperative di medici di famiglia).

Tutte le urgenze e le situazioni critiche possono essere segnalate al numero verde 800-493797, attivo fino al 15 settembre, che offre accoglienza e ascolto agli anziani in difficoltà psicologica a causa dell’isolamento, facilita l’attivazione dei servizi sociali o sanitari, fornisce informazioni su servizi e farmacie, attiva il pronto intervento. Durante gli orari di chiusura degli uffici risponde una segreteria telefonica che viene riascoltata dagli operatori in giornata.

Per quanto riguarda le buone prassi da osservare in caso di temperature molto elevate, è soprattutto consigliabile evitare l’esposizione diretta al sole e l’assunzione di alcolici o di bevande ghiacciate, fare pasti leggeri limitando l’uso di fornelli e forno, bere almeno due litri d’acqua al giorno e consumare molta frutta e verdura. È inoltre consigliabile chiudere le imposte nelle ore più calde e non indirizzare i ventilatori direttamente sul corpo, fare bagni e docce con acqua tiepida, indossare indumenti leggeri e di colore chiaro, non assumere integratori senza parere medico e passare più tempo possibile in ambienti con aria condizionata evitando di uscire nelle ore più calde.

 
 
Ricerca / Colonna destra

La festa degli auguri del Modena Calcio

In sequenza gli interventi del Presidente Antonio Caliendo e del DS Luigi PavareseModena Forum Monzani, martedì 13 dicembre 2016