Contenuto Principale












 






______________


 

Oggetti preziosi ed eccellenze del territorio all’asta per Fondazione ANT
Attualità - Copia di In evidenza
Venerdì 04 Novembre 2016 10:03

Fondazione ANT rinnova l’ormai tradizionale appuntamento con l’asta benefica organizzata dalla Delegazione ANT Modena allo scopo di raccogliere fondi a sostegno alle attività gratuite di assistenza domiciliare ai malati di tumore e di prevenzione oncologica sul territorio. L’iniziativa – che si terrà martedì 8 novembre a partire dalle 19 presso il Tridente Club Concessionaria Maserati Modena di Via Emilia Est, 1040 a Modena – è patrocinata dal Comune di Modena e realizzata grazie al supporto di BPER:Banca, Banco S. Geminiano e S. Prospero, UniCredit, Banca S.Felice 1893, Confindustria Modena, Caprari, Mapei, Neotron Spa e Tetrapak.

Come ogni anno artigiani, commercianti e aziende della provincia di Modena hanno confermato grande generosità, donando ad ANT i lotti da mettere all’asta. Sarà possibile aggiudicarsi splendidi oggetti cult come la casacca firmata dallo chef stellato Massimo Bottura dell’Osteria Francescana, accompagnata da olii e aceto pregiato, gioielli e orologi anche vintage, champagne e tanti prodotti enogastronomici d’eccellenza, accessori e oggetti d’arredo, raffinata biancheria per la casa oltre a esperienze come i menù degustazione al Ristorante Leon d’Oro, L’Incontro e Trattoria Pomposa o i biglietti per l’Attila di Verdi al Teatro Comunale di Modena.

A conclusione dell’evento aperitivo offerto da Riso&Risa.
Per maggiori informazioni e ritirare il catalogo (visibile a questo link) e l’invito contattare la Delegazione di Modena della Fondazione ANT ai numeri 059 238181 oppure visitare il sito www.ant.it.

Chi è Fondazione ANT Italia Onlus?
Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato oltre 116.000 persone in 10 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria – dato aggiornato a giugno 2016). Ogni giorno 4.000 persone vengono assistite nelle loro case da 20 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 433 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l.. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente oltre 138.000 pazienti in 76 province italiane (dato aggiornato a giugno 2016). Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile - BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 120 delegazioni, dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2015, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini (30%) e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (29%) al contributo del 5x1000 (12%) a lasciti e donazioni (5%). Solo il 18% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. ANT è la 11^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5x1000 su oltre 38.000 aventi diritto nel medesimo ambito. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).