Contenuto Principale












 






______________


 

Lilian Tintori è cittadina onoraria di Pavullo: passa la mozione del consigliere Venturelli
Provincia - Pavullo
Lunedì 28 Novembre 2016 21:17
altDicono che chi la dura la vince: questa volta la costanza ha premiato il giovane consigliere Davide Venturelli, che alla fine è riuscito nel suo intento: fare sì che il Comune di Pavullo riconoscesse e assegnasse la cittadinanza onoraria a Lilian Tintori, leader di una strenua battaglia per l’affermazione dei diritti umani in Venezuela.

Il consiglio comunale di Pavullo ha votato all’unanimità la proposta presentate e discussa sabato mattina, durante la quale il consigliere di maggioranza Chichi ha ringraziato Venturelli “per l’importante lavoro di ricerca e l’esposizione della storia di una coraggiosa donna di origine pavullese che lotta per la libertà”. Le radici parlano chiaro: Lilian è nipote di Valentina Tintori, ormai prossima al secolo di vita, e figlia di Franco Tintori, entrambi nati nella frazione di Monzone ed emigrati oltreoceano negli anni Sessanta. Il marito di Lilian è Leopoldo Lopez, già capo del partito di opposizione Voluntad Popular, che da quasi due anni vive imprigionato in un carcere di massima sicurezza con l’unica colpa di aver preso parte a una manifestazione di piazza pacifica.

La sua battaglia politica è stata portata coraggiosamente avanti dalla moglie Lilian, il cui contributo e impegno per la messa in discussione dell’attuale governo venezuelano sono innegabili. Venturelli ha esposto tutto questo in consiglio comunale, la sua argomentazione minuziosa e appassionata ha fatto breccia anche nei cuori dei dubbiosi e degli indecisi, tant’è che pure il gruppo La Torre e Coalizione Civica, che in commissione si erano astenuti, alla fine hanno votato a favore. Un successo dunque nel segno del riconoscimento a una donna che si sta battendo contro un regime in cui molti ravvisano i segni della dittatura.

La proposta, già discussa nella passata legislatura, all’epoca era stata bloccata dalla giunta di centro sinistra e in particolare l'allora sindaco Romano Canovi si era dichiarato contrario a tale iniziativa poiché, dal suo punto di vista, il governo del Venezuela era “legittimo e democratico” e “non vi vedeva nessun tipo di dittatura o deriva autocratica”. La proposta di Venturelli, all’epoca fortemente sostenuta dal consigliere di minoranza Gianni Bernardoni e dal consigliere di maggioranza, nonché cittadino italo-venezuelano, Valter Casolari, finì con un nulla di fatto a causa di un espediente burocratico.

“Ho scelto di ripresentare questa mozione, insieme al collega Fabio Catani - ha affermato il Consigliere Davide Venturelli - perché credo che il grande operato di Lilian Tintori in Venezuela meriti un importante riconoscimento, soprattutto dal paese in cui ella ha le radici. Lilian si è battuta e si sta battendo pacificamente contro un regime che non esito a definire dittatoriale, in cui i diritti umani sono calpestati e in cui chi si oppone rischia ogni giorno la vita. Lilian sta lottando per dare un futuro migliore ai suoi figli ed al suo popolo, sono davvero orgoglioso di potere affermare di essere suo concittadino e suo conterraneo.

La proposta approvata

La nostra proposta, finalmente accolta, poneva due obiettivi, uno istituzionale e uno concreto: conferire la cittadinanza onoraria di Pavullo, come segno di rispetto e solidarietà per l’operato di Lilian, e la promozione di una raccolta di beni di prima necessità, in particolare medicinali, da inviare in Venezuela attraverso 'Rescate Venezuela', la campagna di raccolta promossa dal partito Voluntad Popolar di Leopoldo Lopez”.

La numerosa comunità italo-venezuelana presente a Pavullo ha accolto con gioia questo risultato: “Lilian Tintori – sottolinea Odilia Quattrini – nel trascorso di questi due lunghissimi anni, è diventata per noi venezuelani un esempio di coraggio, di fede, di perseveranza e di speranza. È cresciuta e maturata tantissimo in questo tempo avverso e senza sprecare nemmeno un secondo si è convertita, malgrado la sua volontà, in un leader politico di grande spessore”. La proposta di Venturelli ha richiamato attenzione anche oltreoceano, tant'è che il partito Voluntad Popolar, attraverso la sua referente italiana Mercedes Vasquez, si è reso disponibile ad organizzare in un futuro una visita di Lilian Tintori proprio a Pavullo.