Contenuto Principale












 






______________


 

Pavullo: il successo prolunga l'esposizione 'Creature di Pietra'
Provincia - Pavullo
Domenica 20 Novembre 2016 10:37
altdi Oscar Cervi
E’ stata prorogata all’8 di Gennaio 2017 la mostra delle opere su pietra di Edda Caselli, ospitata dai locali della Biblioteca Comunale di Pavullo nel Frignano. L’artista nasce a Pavullo e vive ad Olina. Nel passato, a partire dagli anni delle scuole superiori, ha dipinto su vari materiali, come carta, legno e tela, ma soprattutto ha inciso e dipinto su vetro creando anche opere di grandi dimensioni per abitazioni private , chiese ed edifici pubblici. Da un paio di anni si è dedicata integralmente alla pittura su pietra perché afferma che questa materia così pesante sa anche esprimere leggerezza e farsi portatrice di messaggi importanti alle persone, attraverso le emozioni, l’energia e la forza che raccontano i colori e le immagini con cui è dipinta.
La mostra ospita oltre 40 opere i ed è stata chiamata Creature di Pietra per l’estrema vitalità che le opere trasmettono. I filoni interpretativi su cui si è sviluppata la creazione delle pietre dipinte esposte in questa esposizione sono : Facce, ovvero sassi di superficie irregolare, solcata da tagli o deformazioni che diventano tratti somatici importanti e distintivi del soggetto ritratto. Animali, ovvero ritratti di animali di queste zone o altre terre, rappresentati nel movimento della caccia o nella staticità del riposo.
Uomini ed animali: pietre dipinte in cui lo spazio a disposizione viene condiviso dall’uomo con il suo animale personale che ne rappresenta un tratto caratteriale dominante.
Ritratti: pietre in cui la persona viene dipinta rispettando i suoi tratti somatici, ma inserita in un altro contesto spazio-temporale, in base ad un’intuizione dell’artista. Ad esempio, una bella ragazza bionda diventa una zarina russa, un bimbo dall’espressione pacifica si trasforma in un piccolo monaco zen.
Simboli: Pietre che per struttura e morfologia rappresentano icone e simboli che fanno parte del bagaglio culturale e religioso di popoli differenti.
L’esposizione è stata inaugurata il 7 Settembre ed avrebbe dovuto chiudersi il 27 del mese di Novembre, ma visto l’ottimo afflusso di visitatori, il Comune di Pavullo ha pensato di prorogarne la durata fino oltre l’Epifania. Questa decisione è stata presa per consentire ad un maggior numero di persone di avere la possibilità di visitarla, considerando che i locali della Biblioteca restano aperti anche durante le festività Natalizie ad esclusione delle domeniche e delle feste comandate.

“Edda, parlaci di te e di questa mostra”
“E’ stato un piacere per me partecipare attivamente e presentare le mie opere e i miei disegni. I bambini sono stati attenti, molto incuriositi da queste pietre “con le facce”, aperti anche a spiegazioni abbastanza profonde sul rispetto della natura e la fratellanza tra le razze umane. Molti di loro mi conoscevano già per aver visitato il masso dipinto e dedicato alla Pachamama o Madre Terra, installato dal Gruppo Alpini di Olina sul prato delle Borre limitrofo al ponte. I bambini mi hanno subissato di domande, sulle tecniche di pittura, sui criteri di scelta delle pietre e i luoghi in cui le ho raccolte, sulle difficoltà che ho incontrato a realizzarle. Alla fine della visita, che è durata all’incirca un’ora per ogni classe, li ho coinvolti in un gioco” a sorpresa”, che li ha molto divertiti. Nelle settimane precedenti alla visita ho dipinto per ognuno di loro un piccolo sasso a tronco di piramide, a cinque facce, ritraendo un animale, un fiore, un numero, una lettera e un piccolo logo. Ho riciclato i sassi usati per limare e sbavare i pezzi di tornitura in metalmeccanica, perché hanno tutti la stessa forma e la superficie molto liscia. Li ho dipinti con fondi colorati e soggetti diversi fra di loro, poi li ho raccolti in un sacchetto di juta. Ogni bambino ha estratto a sorte la sua piccola pietra dipinta. Così come hanno fatto anche le maestre e gli autisti dei pulmini. E’ stata una bella esperienza e ciò che è tornato a me a fine visita è stato un messaggio è stato di grande valore umano. Sono molto contenta del successo di questa mostra, per l’afflusso importante di persone di ogni età, estrazione sociale e livello culturale. Fa piacere vedere che queste Creature di Pietra parlano un linguaggio universale, che tutti sanno comprendere.

alt
GIORNI E ORARI: dal lunedì al venerdì 14.30 - 19.00 Sabato 9.00 - 13.00 Chiuso la domenica e i festivi. Durante questi due mesi e mezzo la mostra è stata anche meta di visite guidate da parte di varie scuole primarie del comprensorio del Frignano. 

ALTRE OPERE ON-LINE: sul sito www.creaturedipietra.it le pietre dipinte da Edda Caselli anche se, aolo il vederle dal vero e toccarle trasmette emozioni più profonde e intime.