Contenuto Principale












 






______________


 

Referendum, cercasi scrutatori. Domande fino al 29 ottobre
Attualità - Copia di In evidenza
Giovedì 13 Ottobre 2016 08:40

alt

C’è tempo fino a sabato 29 ottobre per dare la propria disponibilità a svolgere il ruolo di scrutatore elettorale al Referendum Costituzionale che si terrà il 4 dicembre 2016. Possono presentare la comunicazione di disponibilità esclusivamente gli elettori del Comune di Modena già iscritti all’Albo delle persone idonee all'ufficio di scrutatore elettorale.

Per dare la disponibilità è necessario compilare la dichiarazione e inviarla all’ufficio Elettorale di via Santi entro lunedì 21 marzo (la dichiarazione è disponibile on line: www.comune.modena.it) indicando lo stato di disoccupazione, di inoccupazione o di assenza di reddito e l’eventuale iscrizione al Centro per l'Impiego di Modena.

Gli scrutatori riceveranno un compenso di 104 euro per i seggi normali e di 53 euro per i seggi speciali. Dovranno rendersi disponibili il pomeriggio di sabato 3 dicembre dalle 16 fino a completamento delle operazioni preliminari alle votazioni e domenica 4 dicembre dalle 7 alle 23 per le operazioni di voto; poi, senza interruzione, per le operazioni di spoglio sino alla loro conclusione, prevista per le prime ore del mattino successivo.

Il modulo compilato e firmato si può trasmettere via mail (scansionato e inviato a elettorale.leva@comune.modena.it), per fax al numero 059 2032068, o consegnato all’Ufficio Elettorale di via Santi 40, primo piano, da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 12.30 e giovedì pomeriggio dalle 14 alle 18.

La dichiarazione sarà poi valutata dalla Commissione Elettorale per la nomina effettiva quale componente dei seggi elettorali, che sarà notificata alla residenza del cittadino nei giorni successivi alla riunione della Commissione Elettorale che si svolge in seduta pubblica tra il 25° e il 20° giorno antecedente il Referendum.

Dalle funzioni di scrutatore sono esclusi i dipendenti del ministero dell'Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti; gli appartenenti a Forze Armate in servizio; i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti; i segretari comunali e i dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali.