Contenuto Principale












 






______________


 

Modena, come vanno parcheggiate bici, moto e ciclomotiori
Attualità - Copia di In evidenza
Giovedì 23 Luglio 2015 18:45

alt

Al via una campagna informativa della Polizia municipale con i volontari di Vivere Sicuri per rispettare la città e il centro storico parcheggiando solo dove è consentito

Scooter, moto, ciclomotori e biciclette. Ai sensi del Codice della Strada sono classificati come veicoli, e come tali sono tenuti a rispettare tutte le norme previste per la circolazione e la sosta. Una campagna informativa della Polizia municipale di Modena sul come e dove non parcheggiare i mezzi a due ruote inizia domani, giovedì 23 luglio, e prosegue venerdì 24 per poi riprendere la settimana successiva.

Grazie alla collaborazione con i volontari di Vivere Sicuri e in accordo con l’Ufficio Politiche per le sicurezze del Comune di Modena, nelle due giornate saranno distribuiti volantini in vie e piazze del centro storico: via Farini, San Carlo, Castellaro, piazza Mazzini, piazza Grande, via Albinelli, piazza XX Settembre.

Il messaggio che si intende lanciare ai cittadini è: “rispettiamo le aree più belle della nostra città, sostando solo nelle zone consentite”. Dopo la campagna la Municipale intensificherà i controlli relativi applicando eventuali sanzioni.

Anche per moto, bici e ciclomotori, infatti, è vietato parcheggiare e sostare sui marciapiedi, negli spazi riservati ai disabili o a categorie specifiche, dove sia vietato dalla segnaletica orizzontale o verticale, sui passaggi e gli attraversamenti pedonali, davanti ai passi carrabili, in posizione di impedimento per altri veicoli e davanti ai cassonetti dei rifiuti.

Le biciclette, inoltre, se parcheggiate in modo irregolare possono essere rimosse e spostate in deposito. Può accadere se sono legate ad arredi come segnali, panchine, alberi, pali della luce; se sono appoggiate fuori dalle rastrelliere in luoghi ad alta frequentazione e ostacolano il passaggio; se addossate a edifici monumentali e artistici, portici compresi, costituendo un fattore di degrado dello spazio pubblico.

Per evitare sanzioni e spostamento in deposito (in via del Murazzo, oggetti rinvenuti) è bene legare le biciclette alle rastrelliere, e parcheggiare moto e motorini secondo le norme del Codice della strada, ricordando che nelle arre pedonali, di norma, non è consentita la sosta salvo diversa indicazione.