Contenuto Principale












 






______________


 

E' morto Bernardo Caprotti, patron Esselunga
Attualità - Copia di In evidenza
Sabato 01 Ottobre 2016 01:37
 
altE' morto il patron di Esselunga, Bernardo Caprotti. Avrebbe compiuto 91 anni il prossimo 7 ottobre. Lo ha annuncia nel pomeriggio la moglie Giuliana.

Pioniere della grande distribuzione alimentare: La grande passione di Caprotti. E' lui che firma l'inaugurazione del primo supermercato italiano, all'epoca targato Rockefeller, in viale Regina Giovanna a Milano: era il 1957. A 40 anni, Caprotti riuscì a scalare la società che aveva costruito a Milano quel primo negozio di grande distribuzione, la Supermarkets, e la chiamò Esselunga quando si accorse che i clienti indicavano i suoi negozi con un articolato giro di parole. Figlio del proprietario di un'azienda cotoniera della Brianza, dopo essersi laureato in Giurisprudenza, Caprotti andò in Texas, dove lavorò come montatore meccanico, per rientrare in Italia a 26 anni e assumere la direzione della ditta di famiglia. Poi il salto nel mondo della grande distribuzione.

Caprotti è ricordato anche per le battaglie contro le Coop che accusava di illecita concorrenza e scorrettezze. Nel 2007 pubblicò il libro "Falce e carrello. Le mani sulla spesa degli italiani" edito da Marsilio che lo portò in contrasto anche con i vertici di Coop Estense a Modena, anche in relazione alla vicenda del blocco ventennale dell'area dell'Ex Consorzio agrario di Modena di proprietà Esselunga e dove sarebbe dovuto sorgere un 'suo' supermercato.