Contenuto Principale












 






______________


 

Obiettivo raggiunto per il crowdfunding civico a Formigine
Provincia - Distretto ceramico
Martedì 27 Settembre 2016 19:47

alt

Obiettivo raggiunto con una decina di giorni di anticipo sulla scadenza per il progetto di crowdfunding civico “custodiAMOiginkgo”. Si tratta del percorso di raccolta fondi “dal basso” lanciato dal Comune di Formigine lo scorso mese di giugno allo scopo di raccogliere donazioni dai cittadini per attuare un intervento tecnico di rigenerazione del laghetto delle ninfee nel parco di Villa Gandini.

I 5000 euro raccolti, assieme ai 10.000 euro di sponsorizzazione da parte di Hera e ulteriori 10.000 euro del Comune, serviranno per fare partire i lavori.  I donatori che hanno contribuito all’iniziativa sono singoli cittadini che hanno potuto scegliere tra le varie ricompense messe a disposizione sulla piattaforma www.ideaginger.it, ma anche associazioni locali (Podistica formiginese, la Polisportiva formiginese ASD, le Guardie ecologiche volontarie, gli Ecovolontari) ed imprese del territorio (Zanotti Energy Group Srl, Spallanzani srl Linea Legno, Bistrot 2 Pini).

Tra le espressioni di maggior vicinanza al progetto, le tante persone che hanno deciso di condividere con il Comune le proprie fotografie (anche di 40 anni fa) nel parco di Villa Gandini; oppure la testimonianza di Gloria, giovane che si è fatta tatuare una foglia di Ginkgo Biloba sul braccio: “Sono molto felice di aver partecipato alla raccolta fondi.

Oltre ai vari significati che la pianta del ginkgo incarna, non c'è simbolo che meglio possa raccontare la mia infanzia… Dalle domeniche al parco con mio papà che mi portava a vedere le paperelle, ai pomeriggi con gli amici ‘in villa’. Sono fiera di aver contribuito anche in minima parte a salvaguardare un luogo che fa parte della storia del nostro paese, di tanti formiginesi, come della mia. Dalle radici, il futuro. Grazie!”.

Afferma l’Assessore all’Ambiente e all’Innovazione Giorgia Bartoli: “Raggiungere il traguardo con giorni di anticipo è motivo di soddisfazione: essere promotore di questo progetto d’innovazione sociale ha rappresentato innanzitutto una sfida per la nostra Amministrazione. Abbiamo voluto affermare il ruolo innovatore che anche la Pubblica Amministrazione dovrebbe assumere a vantaggio dell’intera comunità. La capacità di produrre soluzioni amministrative è necessario sia correlata sempre più all’aumento della valorizzazione di beni comuni come risorsa condivisa e distribuita”.

C’è tempo fino al 5 ottobre per entrare a far parte della rosa dei sostenitori del progetto facendo una donazione libera sul portale dedicato all’iniziativa o acquistando una T-shirt presso il Punto informativo turistico del Castello. Le ulteriori donazioni serviranno per migliorare l’arredo urbano del Parco di Villa Gandini.

Successivamente, il Comune di Formigine organizzerà nel mese di novembre una festa dedicata a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progetto sotto le chiome dorate dei ginkgo in attesa dell’inizio dell’intervento tecnico di manutenzione del laghetto previsto per la primavera 2017.