Contenuto Principale












 






______________


 

Servizio civile, 691 domande per 307 posti. In maggioranza ragazze con un’età media di 23 anni
Attualità - Copia di In evidenza
Mercoledì 03 Agosto 2016 15:20

alt

Sono 691 i giovani che in tutta la provincia di Modena hanno fatto domanda per svolgere un anno di servizio civile volontario a fronte dei 307 posti a disposizione che quindi saranno tutti coperti. A rispondere al bando, indetto dal Dipartimento nazionale per la gioventù e il Servizio civile e che si è chiuso l’8 luglio, sono state in maggioranza le ragazze, il 58 per cento del totale, anche se la componente maschile è in crescita (dal 35 per cento dello scorso anno al 42 per cento di oggi).

L’età media dei ragazzi è di 23 anni; la maggior parte è diplomata (il 56 per cento), circa il 20 per cento è in possesso della sola licenza media mentre il 15 per cento è già laureato. Circa il 12 per cento del totale è di origine straniera, anche in questo caso con un lieve incremento rispetto al 10 per cento dello scorso anno.

Le selezioni, attualmente in corso a cura dei diversi enti e associazioni di volontariato presso i quali i ragazzi presteranno servizio, si chiuderanno entro settembre. Mentre gli avvii all’interno dei diversi progetti, proposti direttamente dai Comuni oppure da associazioni come Caritas, Acli, Arci, Anfass, Aism, Anpas e molte altre, saranno effettuati entro novembre. Le attività previste riguardano prevalentemente la promozione culturale, l’aggregazione giovanile e la prevenzione del disagio; l’assistenza a minori e famiglie in situazione di difficoltà, ai disabili e agli anziani; l’integrazione dei migranti; la tutela dell’ambiente e i trasporti socio-sanitari. Il servizio civile volontario è aperto ai ragazzi dai 18 ai 28 anni, dura un anno con un impegno totale di 1.400 ore, circa trenta alla settimana, e prevede un rimborso di poco più di 400 euro al mese.

Oltre a coordinare i progetti di servizio civile sul territorio, il Copresc di Modena in collaborazione con l’Associazione servizi al volontariato, entra anche nelle scuole superiori della provincia con azioni di promozione del volontariato. In seguito a questi interventi di sensibilizzazione, che nell’anno scolastico 2015-2016 hanno riguardato 209 classi di 28 scuole (l’intervento viene svolto nelle terze e nelle quarte per il volontariato e nelle quinte, dove viene promosso direttamente il servizio civile), 929 ragazzi hanno aderito a stage di volontariato di diverse tipologie, 206 dei quali attivati da enti aderenti al Copresc.