Contenuto Principale












 






______________


 

Lavoro, Bonaccini esulta per la disoccupazione in calo ma l'Emilia è la terza regione più voucherizzata d'Italia. Pagati così 160.000 lavoratori
Economia - Copia di Cronaca in evidenza
Mercoledì 14 Dicembre 2016 02:26
altdi Giuseppe Leonelli
Il nuovo slogan 'social' del presidente Bonaccini, neo presidente del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (roba tanto pomposa quanto inutile), è 'avevamo promesso: abbiamo mantenuto', accanto al sempreverde 'fatti non parole' di Canginiana memoria.

Bene. E così anche nel commentare  i dati sulla disoccupazione in calo in Regione (7,1%) il barbuto governatore emiliano ha usato toni trionfalistici: . Eh certo, siamo sulla strada giusta: occupazione femminile al 68,2%, occupazione al 67,8, 11mila disoccupati in meno rispetto allo scorso anno e Pil in crescita con una stima del 1,1%.

C'è da brindare insomma... Sì. Insomma appunto. Il problema è che questi bei dati sul lavoro in Regione non dicono di che lavoro si tratta e in particolare non fotografano un elemento dirimente: l'Emilia Romagna è la terza Regione più «voucherizzata » d’Italia. A dimostrazione dell'uso meno nobile della (discutibile) riforma del lavoro renziana.

Il dato è sottolineato da Tullia Bevilacqua, segretario generale del sindacato Ugl dell'Emilia-Romagna

. Eppure... 

Eppure di che occupazione si parla?



Anche la Cgil con la segretaria Camusso ha affermato recentemente che i . Ma i di Bonaccini, orfano del mentore-dimissionario Renzi per il quale aveva tradito Bersani, di questo non danno conto. 

Giuseppe Leonelli