Contenuto Principale












 






______________


 

Mobilità sostenibile, concorso di idee aperto ad associazioni e imprese. Domande fino al 2 settembre
Attualità - Copia di In evidenza
Mercoledì 31 Agosto 2016 17:01

alt

Un fondo di 70 mila euro per sostenere progetti innovativi negli ambiti della mobilità ciclabile, del turismo e mobilità sostenibile, della “smart mobility”. A mettere a disposizione i contributi è l’Aess, l’Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile di cui il Comune di Modena è socio fondatore, attraverso il concorso di idee per la selezione di soggetti interessati a sviluppare prodotti e servizi innovativi per la mobilità sostenibile da applicare nel territorio modenese al quale è possibile partecipare presentando domanda entro venerdì 2 settembre.

Il bando (pubblicato, insieme ai moduli per presentare domanda, sul sito www.aess-modena.it/it/progetti/climate-kic.html) è indirizzato a organizzazioni senza scopo di lucro e imprese private, o a loro raggruppamenti anche temporanei, che operano nel settore della mobilità sostenibile e ha l’obiettivo di sostenere idee innovative che promuovano soluzioni nuove sia dal punto di vista sociale che tecnologico, favoriscano nuovi modelli di business che contribuiscano a diminuire gli impatti della CO2, rendano più accessibile la città.

I progetti dovranno rientrare nei tre ambiti della mobilità ciclabile, del turismo e della mobilità sostenibile, della “smart mobility” individuati come prioritari attraverso il percorso di partecipazione promosso la scorsa primavera da Aess e Comune al quale hanno aderito diversi attori locali che operano nell’ambito della mobilità e dei trasporti. In particolare le proposte dovranno riguardare prodotti e servizi innovativi per rendere più sicura, fruibile e accessibile la mobilità ciclabile; proposte o servizi di mobilità sostenibile rivolte ai turisti e per la valorizzazione del patrimonio storico, ambientale e culturale; progetti di “smart mobility” per incrementare la qualità, l’accessibilità e l’intermodalità dei servizi per il trasporto delle persone e delle merci e per migliorare l’infomobilità. Il concorso di idee è infatti finanziato attraverso il progetto europeo Transition cities, al quale partecipano sei città europee inclusa Modena, promosso dalla Climate-Kic, la comunità creata nel 2009 dall’Istituto europeo per l’innovazione e la tecnologia, con l’obiettivo di sostenere azioni per la transizione delle sei città verso società ed economie “low carbon”.

I progetti ammessi saranno finanziati con un contributo massimo a fondo perduto di 20 mila euro. Ciascun soggetto può presentare un solo progetto che dovrà essere attuato nel territorio del Comune di Modena, interessando eventualmente anche l’area provinciale. Il progetto dovrà essere attivabile entro il 31 ottobre 2016 e protrarsi almeno fino al 31 ottobre 2017. Sono ammesse le spese per il personale, le consulenze esterne, le strumentazioni, le forniture di beni e servizi, il marketing e la comunicazione.

Tra i criteri di valutazione previsti ci sono l’integrazione con le politiche e i bisogni del territorio e il coinvolgimento degli attori locali; la sostenibilità della proposta su un orizzonte temporale di almeno tre anni, la scalabilità del progetto e la possibilità di replicarlo in altri contesti; la sostenibilità economica della proposta. L’esito della valutazione e la graduatoria saranno pubblicate sul sito dell’Aess (www.aess-modena.it) entro il 12 settembre.