Contenuto Principale












 






______________


 

Medici di famiglia, M5s: la Regione sia attivi per coprire i posti
Giovedì 13 Ottobre 2016 18:42

alt“Non c 'è proporzione tra il numero dei neolaureati e i posti resi disponibili annualmente nei percorsi di specializzazione nonché nei corsi nelle scuole di formazione in medicina generale. Ciò comporterà che se i posti non verranno aumentati, migliaia di laureati rimarranno senza prospettive mentre il servizio sanitario regionale avrà una carenza di medici di medicina generale”.

Lo scrive Giulia Gibertoni (M5s) in una interrogazione alla Giunta per chiedere alla Regione “di attivare urgentemente un tavolo di confronto con le rappresentanze sindacali affinché si possa mettere in campo una strategia globale che affronti le problematiche della formazione in medicina generale, e che promuova una programmazione delle risorse umane fondata sui numeri dei reali fabbisogni regionali della medicina generale”.

La consigliera chiede anche di attivarsi nelle sedi competenti affinché siano “incrementate il numero di borse regionali armonizzandole anche con i pensionamenti che sono prevedibili e calcolabili al fine di ottenere un ricambio più in linea con le esigenze di copertura del territorio regionale e di assumere iniziative affinché sia conservato almeno l'attuale livello nel rapporto tra medici di famiglia e pazienti a carico”.

Per Gibertoni “il medico di medicina generale, comunemente identificato come medico di famiglia, è un presidio sanitario indispensabile, su cui è incentrata l'assistenza primaria, e rappresenta il principale punto di riferimento per i cittadini per le cure territoriali”.