Contenuto Principale












 






______________


 

Gallerie Estensi aperte domenica. Incassi devoluti alle zone terremotate
Venerdì 26 Agosto 2016 18:33

alt

“Tutti gli incassi dei musei statali della prossima domenica 28 agosto saranno destinati ai territori terremotati”. Lo ha dichiarato ieri in conferenza stampa il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del turismo Dario Franceschini, invitando tutti gli italiani ad “andare nei musei in segno di solidarietà con le popolazioni coinvolte dal sisma del 24 agosto”.

E le Gallerie Estensi raccolgono con entusiasmo l’invito alla solidarietà lanciato dal ministro, in virtù anche di una calamità naturale già subìta e vissuta con il sisma del maggio 2012, che ha costretto la Galleria Estense di Modena a tre anni di chiusura forzata e causato danni alla Pinacoteca Nazionale di Ferrara.

Istituti aperti, dunque, con l’incasso che sarà devoluto alle zone duramente colpite dal terremoto di Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria per la ricostruzione dei luoghi distrutti o gravemente danneggiati.

La Galleria Estense di Modena, in particolare, grazie all’adesione solidale e volontaria del personale, ha deciso per un’apertura straordinaria domenica 28 agosto. La Galleria, che domenica sarebbe dovuta essere chiusa al fine di rispettare il turno domenicale di riposo, sarà invece aperta eccezionalmente dalle ore 13.30 alle ore 19.30. E ci saranno anche le visite guidate gratuite, alle ore 16.00 e alle ore 17.00, condotte dai curatori Federico Fischetti e Nunzia Lanzetta, che hanno aderito all’iniziativa con passione e slancio insieme a tutti i dipendenti della Galleria.

Incassi devoluti alle zone terremotate anche a Palazzo Ducale di Sassuolo, aperto domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00 (ultimo ingresso un’ora prima della chiusura) e alla Pinacoteca Nazionale di Ferrara, aperta domenica mattina, con il consueto orario dalle 9.00 alle 14.00.
 

 
Ricerca / Colonna destra

Il museo del Duomo di Modena

Nuovi ingressi, arredi, interni e un nuovo bookshop. Con i video de 'Il Nuovo Giornale' viaggi nel rinnovato ambiente di via Lanfranco, scrigno dell'achitettura, dell'arte e della storia sacra della cattedrale patrimonio dell'Umanità