Contenuto Principale












 






______________


 

Visti al cinema per voi. 'Pan - Viaggio sull'Isola che Non C'è', ecco cosa ne pensa la nostra critica
Cronaca - In evidenza
Domenica 15 Novembre 2015 20:55

alt

"Annunciato come il film che avrebbe narrato le origini di uno dei personaggi più iconici della letteratura Britannica, la pellicola “Pan - Viaggio sull'Isola che Non C'è” di Joe Wright in realtà prende solo vagamente spunto dall’opera di Sir James Matthew Barrie per parlare di tutt’altro.

Il film è un’innocua avventura per ragazzi, piena di effetti speciali, battaglie in CG tra galeoni volanti, pirati dai costumi variopinti e tribù selvagge, ma manca di mordente.

La sceneggiatura è lineare e senza pathos o guizzi narrativi, l’aspetto visivo è estremamente curato, ma fine a sé stesso e tutto scorre via senza niente di memorabile o veramente innovativo.

Il personaggio di Uncino sembra un tributo a Harrison Ford, visto che richiama praticamente Indiana Jones e agisce come Han Solo, nel salvare una Giglio Tigrato in un ruolo simile alla Principessa Leila di Guerre Stellari.

Hugh Jackman cerca di mangiarsi la scena, interpretando un Pirata Barbanera con una recitazione estremamente caricaturale e sopra le righe, entrando in scena sulle note di un’anacronistica “Smells Like Teen Spirit” dei Nirvana, ma non basta.

Il film sembra non avere una vera tematica e l’unica preoccupazione è cercare di stupire con effetti speciali, colori e costumi, sirene, pirati e coccodrilli, ma il tutto è amalgamato in modo banale e poco interessante, rendendo l’Isola che Non C’è un luogo tutt’altro che incredibile e strabigliante.

Film per bambini dimenticabile in breve, 24 anni fa Spielberg fece molto meglio con Hook Capitan Uncino".

Non fa sconti nel giudizio la nostra critica Giulia Tardini che ha visto per voi il film "Pan - Viaggio sull'Isola che Non C'è" ora in visione nelle sale cinematografiche di Modena