Contenuto Principale












 






______________


 

Al fresco in casa e in ufficio, risparmiando sulle bollette
Cronaca - In evidenza
Martedì 07 Luglio 2015 08:26

alt
 

In casa e in ufficio, è d’obbligo difendersi dal caldo torrido. Una serie di utili consigli, anche per non ritrovarsi a pagare bollette astronomiche

Non è necessario tenere accesi tutto il giorno – per chi li possiede, naturalmente – i condizionatori. Esistono altri accorgimenti per difendersi dal caldo asfissiante di questi giorni, risparmiando anche energia.

Ad esempio, Avvenia ha stilato un vero e proprio decalogo per il risparmio energetico, capace di tagliare la spesa del 20% in un anno e fino al 40% in estate.

I dieci consigli per risparmiare energia quando fa caldo possono essere applicati sia in ufficio che tra le mura domestiche.
1. Impostare il condizionatore in modalità deumidificazione, misura che da sola consente di ridurre i consumi fino al 75%, risparmiando mediamente 250 euro e l’emissione di 80 kg di CO2. Se in casa l’umidità diminuisce, si percepisce di conseguenza meno calore.
2. Preferire il ventilatore al condizionatore perché consuma 15 volte meno.
3. Sfruttare la ventilazione naturale e proteggere la casa dai raggi battenti del sole, chiudendo le persiane, installando delle tende e posizionando delle piante sul balcone.
4. Utilizzare la luce naturale evitando di accendere quelle artificiali che emettono calore.
5. Fare la doccia nelle ore più fresche della giornata per evitare che il vapore aumenti i livelli di umidità in casa.
6. Fare il bucato in lavatrice impostando la temperatura a non più di 30 gradi per risparmiare fino al 90% dell’energia, a parità di risultati.
7. Non lasciare i televisori e gli altri apparecchi elettronici collegati alla corrente o in stand-by.
8. Acquistare elettrodomestici efficienti e sostituire o ridurre l’utilizzo di quelli energivori.
9. Sistemare il frigorifero lontano dai fornelli della cucina per tagliare i consumi fino all’8%.
10. Completare la cottura dei cibi a fuoco e forno spento, sfruttando il calore residuo.