Contenuto Principale












 






______________


 

I modenesi dovranno pagare Tasi e Imu entro il 16 giugno
Cronaca - In evidenza
Sabato 24 Maggio 2014 11:04

altA Modena Tasi e Imu si pagano regolarmente, con l’acconto del 50 per cento entro il 16 giugno, e con le modalità già annunciate nelle scorse settimane. Il Comune di Modena, infatti, ha approvato aliquote e detrazioni nei tempi previsti dalle norme e quindi non è tra quelli a cui il governo potrà concedere la proroga a settembre o ottobre.


Sul sito del Comune di Modena (www.comune.modena.it) è possibile trovare tutte le informazioni per il calcolo e il pagamento delle imposte con la guida Iuc 2014 relativa appunto a disciplina, aliquote, detrazioni e scadenze dell’Imposta unica comunale che comprende Tasi e Imu. Per informazioni: tributi@comune.modena.it.


A Modena la Tasi si paga solo per abitazioni principali, cioè “prima casa”, e assimilate, beni merce invenduti e fabbricati agricoli a uso produttivo, mentre è confermata la “Tasi zero” per tutti gli immobili su cui si paga l’Imu. L’aliquota massima della Tasi sull’abitazione principale è fissata al 3,1 per mille, rispetto al 3,3 possibile, con l’introduzione di una serie di detrazioni: da 120 a 10 euro, a scalare, per rendite catastali da 300 a 570 euro (sono previsti dieci scaglioni), oltre a 50 euro per ogni figlio convivente fino a 26 anni. “Il risultato della manovra – spiega l’assessore al Bilancio Giuseppe Boschini – è all’insegna dell’equità perché tutti i modenesi pagheranno meno di quanto pagavano di Imu nel 2012 per la prima
casa e questo risultato si ottiene senza aumentare la pressione fiscale da parte del Comune”.


La Tasi si paga anche, con aliquota al 2,5, sui beni merce invenduti (gli alloggi costruiti ma non ancora inseriti sul mercato, che sono stati esentati dall’Imu; nel 2013 la pagavano con aliquota al 10,6) e sui fabbricati agricoli a uso produttivo (all’1 per mille rispetto 1,5 della precedente Imu).


Sulle altre tipologie di immobili è previsto il pagamento dell’Imu: le aliquote sono consultabili sul sito internet.