Contenuto Principale












 






______________


 

Regione E-R, proclamati i 50 Consiglieri, ecco i nomi. Prima seduta il 29 dicembre
Cronaca - In evidenza
Venerdì 05 Dicembre 2014 13:00

alt

Il presidente dell’Ufficio centrale regionale presso la Corte d’Appello di Bologna, Alberto Pederiali, ha inviato alla presidente dell’Assemblea legislativa, Palma Costi, la proclamazione ufficiale dei 50 nuovi consiglieri regionali (compreso il presidente della Giunta), dopo la conclusione delle verifiche dei Tribunali su base circoscrizionale provinciale.

Risultano dunque proclamati i seguenti consiglieri regionali:
Partito democratico - Stefano Bonaccini (presidente); Simonetta Saliera, Giuseppe Paruolo, Stefano Caliandro, Francesca Marchetti, Roberto Poli, Antonio Mumolo (Bologna), Palma Costi, Giuseppe Boschini, Luciana Serri, Luca Sabattini (Modena), Andrea Rossi, Roberta Mori, Ottavia Soncini, Silvia Prodi (Reggio Emilia), Massimo Iotti, Barbara Lori, Alessandro Cardinali (Parma), Paola Gazzolo, Gian Luigi Molinari (Piacenza); Marcella Zappaterra, Paolo Calvano (Ferrara), Manuela Rontini, Gianni Bessi, Mirco Bagnari (Ravenna), Paolo Zoffoli, Valentina Ravaioli, Lia Montalti (Forli'-Cesena), Giorgio Pruccoli, Nadia Rossi (Rimini).

Sinistra Ecologia e Libertà - Igor Taruffi (Bologna), Yuri Torri (Reggio Emilia).

Lega Nord - Alan Fabbri (candidato presidente), Daniele Marchetti (Bologna), Stefano Bargi (Modena), Gabriele Delmonte (Reggio Emilia), Fabio Rainieri (Parma), Matteo Rancan (Piacenza), Marco Pettazzoni (Ferrara), Andrea Liverani (Ravenna), Massimo Pompignoli (Forlì-Cesena).

Forza Italia - Galeazzo Bignami (Bologna), Enrico Aimi (Modena).

Fratelli d'Italia -Tommaso Foti (Piacenza).

Movimento 5 Stelle - Giulia Gibertoni (Modena), Silvia Piccinini (Bologna), Gian Luca Sassi (Reggio Emilia), Andrea Bertani (Forli'-Cesena), Raffaella Sensoli (Rimini).

Altra Emilia Romagna - Pier Giovanni Alleva (Bologna).

I neo consiglieri entreranno in carica, e quindi nel pieno delle loro funzioni, con l’insediamento della nuova Assemblea legislativa, che verrà convocata dalla presidente in un giorno fra il 29 e il 31 dicembre prossimi. Da oggi, infatti, così come previsto nello Statuto della Regione e nel Regolamento dell’Assemblea legislativa, scatta il termine entro cui convocare la prima seduta, non prima di 15 giorni dalla proclamazione. Ad essi vanno aggiunti altri 5 giorni, il tempo minimo che deve passare fra la convocazione e la seduta d’Aula.

Fino alla mezzanotte del giorno precedente la seduta assembleare, restano in carica gli attuali consiglieri regionali.

Il primo atto della nuova Assemblea legislativa sarà l’elezione dell’Ufficio di Presidenza (composto da presidente, due vicepresidenti, due segretari e due questori), secondo le modalità dell’articolo 33 dello Statuto regionale. La prima seduta d’Aula sarà presieduta dal consigliere eletto più anziano d’età fino alla nomina del nuovo presidente dell’Assemblea legislativa.

Avviata la nuova legislatura con l’insediamento dell’Assemblea, il presidente della Regione potrà firmare il decreto di nomina dei componenti la Giunta.

Nella prima seduta successiva all’insediamento, e non oltre trenta giorni, il presidente della Regione illustrerà all’Assemblea il programma di legislatura e la composizione della Giunta motivando le scelte fatte. Il numero degli assessori non potrà essere inferiore a 8 e superiore a 10. Potrà essere nominato anche un Sottosegretario alla Presidenza. Sulle comunicazioni del presidente della Regione si svolgerà un dibattito, secondo tempi e modalità decisi dall'Ufficio di Presidenza dell’Assemblea e sentita la Conferenza dei presidenti dei Gruppi assembleari. L’Assemblea si esprimerà sulla composizione della Giunta e approverà il programma di mandato con una risoluzione cui è allegato il programma stesso.