Contenuto Principale












 






______________


 

Calcio, il fine settimana delle modenesi: pareggiano Modena e Sassuolo, il Carpi crolla
Cronaca - In evidenza
Lunedì 24 Aprile 2017 09:01
altIl Carpi crolla in una giornata da dimenticare che ha contrassegnato il fine settimana. Il Sassuolo riesce a fermare il Napoli al Mapei Stadium e il Modena mette a segno un buon pareggio a Fano che avvicina i gialloblù all'obiettivo salvezza. Manca solo un punto che potrebbe arrivare dalla prossima gara, quella di domenica prossima contro il mantova

MODENA

Non è ancora salvezza matematica ma poco ci manca. Dopo il pareggio a reti inviolate a Fano, il derby col Mantova che si giocherà domenica prossima potrebbe essere la partita decisiva. Uno zero a zero ottenuto senza grandi rischi, puntando soprattutto a controllare l'avversario. La quasi totale assenza di tiri in porta conferma l'esito di una gara senza grandi emozioni, soprattutto nel primo tempo. Quando si registra una buona occasione costruita da Giorico che ha provato il tiro dalla distanza. Sufficente per portare la squadra a 41 punti in classifica, gli stessi che ha il Sudtirol, con una distanza di 5 punti dalla zona play-out. Suffiente per fare dire a mister Capuano, nel post partita, di essere vicini 'al coronamento di un sogno. Usciamo da questa gara con un punto meritatissimo'. Il Modena ha dimostrato di esserci e di essere più strutturato, capace di controllare una posizione che domanica potrabbe portare con sé un sospiro di sollievo in una stagione davvero sofferta.

Il tabellino della gara

ALMA JUVENTUS FANO 0
MODENA 0

FANO (4-3-1-2): Menegatti; Lanini, Torta, Zullo (82' Ferrani), Taino; Gabbianelli, Bellemo, Carotti (78' Schiavini); Filippini; Germinale, Melandri (63' Fioretti). A disp.: Andrenacci, Ashong, Camilloni, Cazzola, Sassaroli, Favo, Capezzani, Borrelli, Masini. All.: Agatino Cuttone
MODENA (3-5-1-1): Manfredini; Ambrosini (46' Accardi), Milesi, Fautario; Calapai (82' Basso), Remedi, Giorico, Schiavi, Popescu; Nolè (86' Loi); Diop. A disp.: Costantino, Marino, Zucchini, Guardiglio, Olivera, Salifu, Chiossi, Ravasi. All.: Ezio Capuano
ARBITRO: sig. Proietti di Terni
NOTE: ammoniti Carotti, Ambrosini, Bellemo, Torta, Accardi.

CARPI

Una gran brutta giornata per la compagine di mister Castori. Anche il mister, nel post partita, non riesce a trattenere delusione e rabbia: 'Si può perdere, ma non così'. E come dargli torto? Essere in vantaggio di un gol per poi perdere due giocatori (Struna fuori per proteste e Gagliolo espulso), e chiudere col vantaggio avversario di ben tre lunghezze, non è cosa che faccia sorridere. Soprattutto quando c'è in ballo uno scontro diretto per la corsa ai play off. Dopo la sconfitta a Cittadella i biancorossi si trovano al nono posto, mentre il Cittadella balza al quarto

La partita: Il Carpi parte meglio. Grinta e determinazione premiate dopo solo 3 minuti da un bel colpo di testa di Mbakogu. Il Cittadella pareggia al 20' con un diagonale di Arrighini. Al 37'padroni di casa in vantaggio con un rigore di Iori concesso per un intervento falloso di Poli su Arrighini. Nella ripresa viene espulso per proteste Struna al 57' e i veneti dilagano trovando il gol ancora al 67' con Valzania e al 90' con Paolucci sempre dal dischetto. Il Carpi resta addirittura in nove dopo l'espulsione di Gagliolo nel recupero.

Il tabellino della gara

CITTADELLA-CARPI 3-1

Reti: 3’ Mbakogu, 21’ Arrighini, 38’ rig. Iori, 20’st Valzania, 45’st rig. Paolucci

CITTADELLA (4-3-1-2)

Alfonso, Salvi, Pelagatti, Varnier, Martin; Valzania (33’st Paolucci), Iori, Bartolomei; Iunco (24’st Schenetti); Arrighini, Litteri (20’st Strizzolo).

A disposizione: Paleari, Scaglia, Chiaretti, Pedrelli, Pasa, Vido.
Allenatore: Venturato

CARPI (4-4-1-1)

Belec, Sabbione, Struna, Poli (1’st Lasagna), Gagliolo; Letizia, Bianco, Lollo, Di Gaudio (29’st Beretta); Concas; Mbakogu (20’st Jelenic).

A disposizione: Petkovic, Seck, Romagnoli, Mbaye, Fedato, Lasicki.
Allenatore: Castori

Arbitro: Saia di Palermo (De Troia di Termoli e Fiore di Barletta, IV Ros di Pordenone)

Note: espulsi Struna al 12’st e Gagliolo al 47’st; ammoniti Iunco, Martin, Poli, Mbakogu, Litteri, Schenetti; recupero 0’pt e 4’st

SASSUOLO 

n un Mapei stadium casa di un Sassuolo ormai rassegnato ad un campionato ormai senza sorprese, il Napoli trova la sua maledizione di fine stagione. Fatta di due pali, due gol ed un pareggio finale che blocca le speranze di un sorpasso della Roma e che pone la squadra di Sarri nella condizione di non permettersi più passi falsi. 
Una gara, quella di oggi, che poteva addirittura finire male per i partenopei. Visto lo svantaggio ormai al termine della gara che solo un colpo di reni di Milik ha rimediato. 
Il Sassuolo, in definitiva, ha fatto la sua partita, sfoderando agli occhi dei fedelissimi neroverdi, una determinazione che non si vedeva da tempo. 

Nella foto (sassuolocalcio.com), Acerbi

IL TABELLINO

Sassuolo-Napoli 2-2

Marcatori: 52' Mertens (N), 58' Berardi (S), 80' Mazzitelli (S), 84' Milik (N)

SASSUOLO: Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Dell’Orco; Pellegrini (46' Mazzitelli), Sensi, Duncan; Berardi (79' Ricci), Defrel (46' Matri), Ragusa.
A disp: Costa, Vitali; Antei, Letschert, Adjapong, Magnanelli, Biondini, Aquilani, Iemmello.
All. Eusebio Di Francesco

NAPOLI: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic (85' Ghoulam); Allan (69' Zielinski), Jorginho (81' Milik), Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.
A disp: Rafael, Sepe; Maggio, Chiriches, Maksimovic; Rog, Diawara, Giaccherini, Pavoletti.
All. Maurizio Sarri

Arbitro: Damato di Barletta
Assistenti: Barbirati di Ferrara - Posado di Bari
IV Ufficiale: Paganessi di Bergamo
Addizionali di porta: Orsato di Schio - Pinzani di Empoli

Note: ammoniti Mazzitelli (S), Sensi (S), Strinic (N), Duncan (S)