Contenuto Principale












 






______________


 

Parere dei revisori in ritardo. A Pievepelago salta il bilancio. E la maggioranza si scaglia contro il Consigliere Bettini
Cronaca - In evidenza
Venerdì 31 Marzo 2017 21:01
alt"Ho soltanto rispettato il regolamento e chiesto a chi di dovere in primis il Segretario comunale, di fare lo stesso. Garantendo la consegna in tempo utile, ovvero dieci giorni prima la data di convocazione del bilancio, il parere dei revisori dei conti. Un tempo necessario, non solo per consentire ai consiglieri di analizzare il documento ma anche per formulare e depositare eventuali emendamenti. Questo tempo non è stato rispettato e appellandomi al regolamento ho chiesto ed ottenuto il rinvio della discussione del bilancio. Dispiace ed è veramente desolante vedere come per questo sia stata attaccata verbalmente dai consiglieri di minoranza. E' veramente deplorevole vedere come tecnici e dirigenti il cui lavoro è quello di applicare e fare rispettare il regolamento si arrabbino con chi rileva delle inadempienze e chiede semplicemente il rispetto delle regole"
 
E' la dichiarazione del consigliere di minoranza a Pievepelago Maria Cristina Bettini a commento di quanto accaduto nella seduta del consiglio comunale di Pievepelago che al punto 7 prevedeva la discussione e l'approvazione del bilancio di previsione 2017.

E' il secondo caso di bilancio saltato in una settimana accaduto in provincia di Modena. In entrambi i  casi si è trattato di due comuni dell'appennino. Accomunati in questo caso non solo dalla collocazione geografica ma, sul piano amministrativo, dall'avere in servizio lo stesso segretario comunale. Lunedì scorso era successo, per analogo motivo, a Fanano dove i rilievi della consigliera di minoranza Paola Pasquali rispetto alla documentazione allegata al bilancio, avevano portato allo stesso risultato.


alt Un risultato che porta con sé non poche conseguenze. Non approvare il bilancio entro la scadenza fissa del 31 marzo significa aprire una procedura speciale che coinvolge anche la Prefettura chiamata a nominare un commissario al governo del comune inadempiente nel caso in cui questo non riesca a riportare in consiglio ed approvare il bilancio entro il termine dei 20 giorni. Che nel caso di Pievepelago difficilmente potrà essere, a questo punto, prima delle festività pasquali.  

Nelle foto: sopra, Maria Cristina Bettini, consigliere di minoranza a Pievepelago. A fianco, Paola Pasquali, consiglere di minoranza a Fanano