Contenuto Principale












 






______________


 

Sassuolo: Tari in ulteriore aumento del 3,16% nel 2017. I mancati pagamenti sfiorano i 2 milioni. E a pagare il conto sono i cittadini virtuosi.
Cronaca - In evidenza
Giovedì 30 Marzo 2017 17:16
altUn nuovo rincaro per la tariffa dei rifiuti, pari al 3,16%, è in arrivo nel 2017 dei cittadini Sassolesi. Ciò porterà nelle casse del Comune e del gestore del servizio circa 300.000 euro in più, portando l'ammontare del gettito introitato da 9.506.549 auto a 9.807.231 Euro. La tariffa dei rifiuti continuerà ad essere determinata dalla necessità di coprire integralmente i costi di investimenti ed esercizio compresi quelli relativi alla realizzazione della discarica. Ma ciò che farà storcere il naso a molti cittadini che puntualmente pagano la tassa dovuta e che adottano comportamenti virtuosi è il calcolo della tariffa. Ovvero sulla base dei rifiuti prodotti calcolati tenendo conto dell'unità di superficie, dagli usi degli immobili dalla tipologia di attività svolte. E non con l'effettiva quantità di rifiuti prodotti e soprattutto l'adozione di comportamenti virtuosi, come la raccolta differenziata o il conferimento dei rifiuti in isola ecologica. Che detta così significa che le famiglie che adottano comportamenti virtuosi, come una minore produzione di rifiuti e non solo la raccolta differenziata, pagheranno uguale a coloro che non li adottano o magari di più, nel caso in l'unità, o la destinazione dell'immobile in cui si vive, occupano una maggiore superficie o appartengono ad altre destinazioni. 

E su tutto il problema dei crediti inesigibili. I tributi non riscossi, relativi al 2016, ammontavano per la Tari a 1.750.000 euro. Per far fronte a questo 'buco' l'ammontare del fondo relativo ai crediti inesigibili è stato stabilito a 5 milioni 448 mila.