Contenuto Principale












 






______________


 

Carpi Calcio, Bianco non molla e imprime la carica: "No agli alibi, dobbiamo tenere duro"
Cronaca - In evidenza
Venerdì 24 Marzo 2017 01:08
alt“Quella con la Spal è stata una sconfitta dura da digerire. Noi nello spogliatoio non dobbiamo crearci l’alibi dell’arbitro, ma analizzare tutto quello che non è andato e che abbiamo già visto con il mister. Ora arriva il Perugia e una vittoria potrebbe rilanciarci in chiave play-off”. Lo ha affermato Raffaele Bianco nella sala stampa dello stadio Cabassi a pochi giorni dalla sconfitta contro la Spal e in vista dello scontro col Perugia

“Non vincere? Potrebbe influire più sul morale che sulla classifica, ci sono diversi scontri diretti e può darsi che la forbice non si apra tanto in questa giornata. Il Perugia è forte ed è una delle squadre che propone il miglior calcio in questa categoria - ha affermato bianco a Carpifc.com -  ma noi vogliamo rifarci“.

“La difficoltà a rimontare lo svantaggio? Non so se è un problema mentale o un limite caratteriale. Negli anni scorsi riuscivamo a rimontare o riequilibrare tante partite. Poi con la Spal ci siamo trovati sotto 2-0 dopo 11′ ed è normale che lì il piano partita sia saltato e sia stato tutto molto più difficile per noi e tutto molto più semplice per loro, che si sono potuti limitare a gestire il vantaggio“.

“L’assenza di Di Gaudio? E’ uno che fa la differenza. Purtroppo quest’anno siamo troppo penalizzati dagli infortuni, si vede dal fatto che il mister non abbia mai potuto schierare per due gare di fila la stessa formazione”.

“Personalmente mi sono bloccato quando stavo ritrovando continuità e una buon forma. Il fastidio alla schiena va e viene, si valuta giorno per giorno. Non mi tiro indietro se devo stringere i denti per dare una mano, anche sabato avrei dovuto fermarmi ma ho fatto un’infiltrazione e nel momento del bisogno sono sceso in campo”.

“Dobbiamo tenere duro e recuperare tutti, perché al completo possiamo ancora dare tanto e dire qualcosa di importante in questo campionato. Qualsiasi squadra soffre se in ogni gara non può contare su 4-5 giocatori importanti. Visto tutto quello che ci è successo e tutti i problemi con cui abbiamo dovuto convivere, essere a -2 dai play-off non è una posizione da buttare“.

“Mi piace come gioca il Perugia, non cambia modo di giocare in casa o in trasferta. Palleggia molto e noi dobbiamo sfruttare la nostra capacità di pressare alto, rubare palla e verticalizzare subito, proprio come successe nella gara d’andata”.