Contenuto Principale












 






______________


 

Decennale Pavarotti a Verona: "Il Sindaco ammette che Modena non è in grado di celebrare il tenore"
Cronaca - In evidenza
Giovedì 16 Marzo 2017 23:48
altPavarotti all'Arena di Verona, Modena non è in grado di celebrare il tenore.
Il Sindaco ammette che il contributo economico richiesto per l'evento era troppo alto per le casse modenesi.

La notizia che il concerto tributo a Luciano Pavarotti si terrà all'Arena di Verona, ha sorpreso i modenesi ed è stato un colpo durissimo per il sindaco entusiasta Giancarlo Muzzarelli; dopo l'incontro con Nicoletta Mantovani il primo cittadino ammette che: "non avremmo certo potuto, ma soprattutto non avremmo voluto, competere con il budget economico previsto per l’iniziativa di Verona".

a questo punto, viene da domandarsi, quali siano state le richieste di Nicoletta Mantovani, anche la Fondazione Pavarotti evidentemente aveva limiti economici e forse organizzativi; chiediamo inoltre al sindaco e alla moglie di Big Luciano quale sarà il futuro della casa museo e in generale se d'ora in poi gli eventi legati al nome di Pavarotti saranno gestiti direttamente dalla Fondazione Arena di Verona;

In ogni caso, l'ennesima dimostrazione di dilettantismo e incapacità di progettazione culturale dell'amministrazione comunale, dai giardini dell'Expo al Mata, una Modena che non riesce a comunicare con il resto del mondo, nonostante le grandi potenzialità;

per ricordare in eterno il grande talento di Pavarotti, sarebbe opportuno organizzare una festa dell'Opera come a Brescia, e dedicarla al Maestro, un modo anche per riavvicinare la lirica ai più giovani, approfittando di due grandi modenesi Mirella Freni e Raina Kabaivanska, della squadra del Teatro comunale e della presenza di un prestigioso conservatorio come il Vecchi-Tonelli.

Stefano Soranna