Contenuto Principale












 






______________


 

Carpi scivolone di Capodanno a Novara. Tre punti persi ma la classifica sorride ancora
Cronaca - In evidenza
Sabato 31 Dicembre 2016 00:39
altIl Carpi perde per 2-1 sul campo del Novara la sua ultima partita del 2016 ma mantiene la sesta posizione in classifica, senza staccarsi dal gruppo di testa. Dato che non basta per consolare mister Castori che a fine gara parla di "sconfitta immeritata per quello che abbiamo dato in campo. Abbiamo giocato da Carpi, aggredito e costruito opportunità. Abbiamo subito due gol su prodezze dei nostri avversari ma su episodi particolari. Se devo muovere un appunto, ci siamo un po’ troppo innervositi su questi episodi, ma credo sia comprensibile”.

Il Carpi ha avuto contro anche la febbre di Struna e l’infortunio di Catellani che non gli ha permesso di scendere in campo nemmeno nella ripresa. E ora è tempo di bilanci. Quelli che per Castori si fanno sempre alla fine del campionato. Ma da quello del 2016 ora concluso non ci si può sottrarre. 
"Abbiamo fatto 60 punti, di cui 28 in Serie A e 32 in B. Non sono stati sufficienti per salvarci in A per 1 punto. Ma questi ragazzi hanno fatto cose straordinarie e meritano solo applausi. Ma siamo duri a morire e alla ripresa ci rimetteremo sotto per giocarci le nostre chance fino alla fine. Oggi mi sento molto penalizzato ma voglio evitare le polemiche"

La gara

Nei primi venti minuti protagonista assoluto del Campo Carpi che dopo una serie di occasioni (la più ghiotta al 21' su gran tiro di Struna), va in rete con Lasagna che con un sinistro di prima batte la rete avversaria. Il Novara pareggia i conti al 29' con Galabinov su punizione. Al 32' il vantaggio si ribalta. La seconda rete dei padroni di casa arriva sempre su punizione. Sansone, da 30 metri, centra l'angolino sotto l'incrocio dei pali. I biancorossi non riescono a reagire e consentono al Novara di chiudere il 2016 con tre punti preziosissimi.

Tabellino