Contenuto Principale












 






______________


 

Un Modena 4 volte incredibile: Contro il Salò è festa gialloblù
Cronaca - In evidenza
Giovedì 29 Dicembre 2016 19:27
altUn Modena 4 volte increbile, vince meritatamente con uno scatto d'orgoglio e al limite dello strapazzo (come aveva promesso ed anticipato mister Capuano), la sfida casalinga contro il Feralpi Salò. Una squadra che ha dimostrato qualità inferiori rispetto a quelle che ci si aspettava da una squadra di metà classifica ma che nulla ha tolto alle qualità ma soprattutto alla grinta di un Modena 4 volte incredibile, appunto. Incredibile perchè in campo con una formazione decimata da infortuni e squalifiche che hanno azzerato un attacco già di inesistente nell'efficacia, anche quando al campleto. Incredibile perché capace di trovare uno spirito che sembrava perduto e che solo Capuano ha evidentemente saputo infondere ai singoli e alla squadra. Incredibile, perchè capace di due doppiette firmate da un difensore (Popescu), ed un centrocampista (Basso), portando così a 14 su 15 le reti segnate da giocatori non attaccanti. Ennesima conferma del peggior attacco del campionato. Incredibile perché oggi, al Braglia, è stato il Modena che non ti aspetti. Incredibile come un mister che sta concretizzando quanto dichiarato, senza promesse, nella conferenza stampa coin cui si presentò. Ovvero infondere, gradualmente, il suo modello di gioco e di valorizzare altrettanto gradualmente le (poche o tante, nascoste o meno(, caratteristiche dei giocatori. Perché se sulle qualità di Basso non c'erano dubbi, nonostante gli alti e bassi di inizio campionato,  su quelle di Popescu non c'erano le stesse certezze. Perché vederlo così, capace di segnare 'due gol un po' per caso' (come farà intendere a fine partita), significa avere ricevuto quella carica in più che solo il mister e lo spirito di squadra, può dare. Il tutto senza considerare che oggi, oltre alla carica, si è vista nelle ripartenze così come nei calci piazzati, quella tecnica che Eziolino studia e chiede di applicare negli allenamenti.
Un Modena capace, in partite così, di entusiasmare il poco pubblico delle 14,30 di un giovedì infrasettimanale e di riaccendere quella speranza e quella fiducia che rapprentano il miglior accompagnamento agli auguri per un nuovo anno. Il resto è fatto di tabellino e classifica dove il Modena si sgancia nuovamente dell'ultima posizione, che condivideva col Fano, per superare il Mantova e posizionarsi al terz'ultimo (con 19 punti), insieme a Teramo e Forlì.

Modena FeralpiSalò 4 - 1: 

RETI: 16', 87' Popescu, 19' Maracchi, 60', 93' Basso
MODENA (3-5-1-1): Manfredini; Accardi, Cossentino, Popescu; Basso, Laner, Giorico, Remedi (90' Olivera), Minarini; Besea (70' Loi); Diakite (17' Ravasi). A disp.: Costantino, Brancolini, Calapai, Setti, Zucchini, Sakaj, Salifu, Caselli. All.: Ezio Capuano
FERALPISALO' (3-5-2): Livieri; Gambaretti, Aquilanti, Ranellucci (55' Turano); Parodi, Settembrini, Staiti (77' Bracaletti), Maracchi, Allievi (65' Luche); Gerardi, Guerra. A disp.: Caglioni, Codromaz, Daeder, Davì, Boldini, Gamarra, Murati, Bizzotto, Romero. All.: Antonino Asta
ARBITRO: sig. Piscopo di Imperia
NOTE: recupero 3' pt - 4' st.“