Contenuto Principale












 






______________


 

Sfruttamento della prostituzione: 15 persone bloccate dalla Polizia
Cronaca - In evidenza
Mercoledì 30 Novembre 2016 16:44
altUn’importante operazione della Squadra Mobile di Modena, condotta dalle prime ore del giorno, che ha dato esecuzione, su provvedimento dal GIP del Tribunale di Modena - Dr.ssa Eleonora DE MARCO,, a 15 provvedimenti restrittivi nei confronti di altrettanti soggetti di origine albanese, romena e italiana dediti allo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione esercitata per le strade del capoluogo.

Le indagini coordinate dal Pubblico Ministero Dr.ssa NATALINI Claudia della Procura della  Repubblica presso il Tribunale di Modena, è stata avviata nel 2015 dalla II Sezione della Squadra Mobile, a seguito di mirate attività di indagine su un gruppo criminale di nazionalità romena e albanese radicato sul territorio della provincia di Modena che ha monopolizzato la zona  “TEMPIO” della città costringendo le giovani donne a prostituirsi con numerosi clienti che giungevano anche da altre province.

Lo sfruttamento della prostituzione, negli ultimi mesi, si era spostato anche zona Nord della città, raggiungendo la via Emilia Ovest fino ad arrivare in località Cittanova.
Le attività hanno fatto riscontrare che soprattutto nei fine settimana si sono registrate le maggiori attività di sfruttamento delle donne, in prevalenza dell’est Europa, che offrivano le prestazioni sessuali a prezzi estremamente bassi. La Misura Cautelare della custodia in carcere è stata eseguita nei confronti delle sottonotate persone:

R. T, nato a Lezhe (Albania) il 23.01.1979;
B.F, nato a Tirana (Albania) il 06.05.1986;
T.P. detto “TITI”, nato in Albania il 13.02.1974;
 
Sottoposti, invece alla misura cautelare degli arresti domiciliari:
R.G. detta “PAMELA”, nata in Albania il 05.05.1982;
C.D., detto“DORI”, nato in Albania il 04.12.1989;
C.F. detto“FABIO”, nato in Albania il 05.01.1991;
 
 
Sottoposti alla misura dell’obbligo  o divieto di dimora:

S.P. nato a Modena IL 15.04.63;
S.E.nato a a Soliera il 5.10.38
C.A. nato a San Giuseppe Vesuviano (NA) IL 22.1.67;
A.C. nato in Romania l’8.2.91;
K.M. nato in Albania il 19.2.92;
B. G.nato in Albania il 20.7.83
 
Tutti responsabili, in concorso, del reato di sfruttamento e\o favoreggiamento della prostituzione.
 
Sono attualmente in corso ulteriori attività di ricerca di 2 cittadini di origine balcanica destinatari di analoga misura di divieto di dimora in Modena.