Contenuto Principale












 






______________


 

Caso Modena calcio, Caliendo a Ballotta: "Sono ancora in attesa di una proposta seria"
Cronaca - In evidenza
Lunedì 28 Novembre 2016 00:25
alt"Ho appreso dalla stampa locale dell'interessamento del Signor Marco Ballotta all'acquisto del Modena F.C.
Pur non sapendo delle due diligence di cui fa riferimento, non avendo richiesto alcun documento alla Società, attendo di conoscere una proposta seria e formalizzata. In caso contrario gli articoli di stampa risulteranno essere nient'altro che un modo per farsi pubblicità gratuita a danno del Modena F.C"

Così Antonio Caliendo (foto), chiude (ci permettiamo di definite l'ormai desolante), botta e risposta a distanza tra lui ed il presunto conduttore di un'analisi dei dati finalizzata all'acquisizione del Modena, Marco Ballotta. Che detta così non sarebbe nemmeno cosa strana. Con da un lato la proprietà che si dichiara pronta a cedere, e dall'altro un potenziale acquirento pronto a valutare un'ipotesi di acquisto. Ma qui non è così. Da un lato c'è Caliendo da settimane nega l'esistenza non solo di una trattativa, ma anche di un confronto preliminare ad una trattativa, nel quale fornire i dati utili ad un potenziale acquirente per valutare l'operazione. Cosa, quest'ultima, che invece Marco Ballotta ha dichiarato ufficialmente esserci. Ma lo strano, che rende tutto quasi surreale, e che i due, parlando della stessa cosa (una presunta trattativa per l'acquisto del Modena calcio), in modo totalmente differente, sembrano recitare la parte di una commedia sempre meno credibile e di cui il Modena, forse nel peggiore momento della sua storia, e la città, non hanno bisogno. Perché da un lato c'è il patron del Modena (che dopo il passaggio da spa a srl è diventato socio di riferimento), che dice che non c'è stato nemmeno un abbozzo di trattativa e tantomeno la fornitura di dati societari sui quali basare un'analisi. Dall'altro c'è Ballotta, capofila di una presunta, possibile, ma mai ufficializzata cordata che afferma che un'analisi fondata sui dati c'è. Di fatto i due si smentiscono a vicenda. E quando in mezzo c'è il Modena calcio tutto ciò non è proprio edificante. Se poi ci metti un comune che da soggetto attivo qualche anno fa è diventato oggi spettatore passivo, lo è ancora meno. E' come sentire qualcuno che dice di stare valutando i dati per l'acquisto di una casa mentre il proprietario della casa stessa conferma di non avere aperto la porta a nessuno per vederla e di non avere detto nemmeno detto quanto costa e quanto è il suo valore. Elementi che suonerebbero al limite della farsa se non fossero così desolantemente veri, perché testimoniati da comunicati ufficiali. Perchè se il Modena non ne sta uscendo bene, sono i protagonisti di questo dibattito surreale che ne stanno uscendo, agli occhi della città, sempre peggio.