Contenuto Principale












 






______________


 

Modena calcio: Ballotta esce allo scoperto e smentisce Caliendo: "Da tempo stiamo analizzando come subentrare"
Cronaca - In evidenza
Venerdì 25 Novembre 2016 18:28
altLa settimana in cui si è assistito al botta e risposta, a tratti surreale, tra il Comune di Modena ed il Patron del Modena calcio Antonio Caliendo, con le accuse reciproche sulla situazione dello stadio, sull'adeguatezza della società e sull'opportunità di vendere il Modena, si chiude con un altro comunicato ufficiale. Quello con cui Marco Ballotta, uno dei soggetti da tempo più accreditati come rappresentante di una cosiddetta quanto presunta cordata interessata ad rilevare la società gialloblù, conferma interesse e trattative. Stesse concrete trattative che il patron Caliendo nella recente ed unica conferenza stampa dopo l'iscrizione della squadra al campionato di Lega Pro, aveva dichiarato essersi limitate ad un caffè e a 15 minuti di chiaccherata nella quale non si era mai entrati nemmeno a sfiorare il merito di una trattativa degna di chiamarsi tale. Quindi delle due l'una. Dove sta la verità non si sa. Perchè se prendiamo come vera la seguente nota stampa di Ballotta, Caliendo, da questa, risulterebbe, per buona parte, smentito. Perché se è vero che il termine usato evidentemente non a caso da Ballotta 'due diligence' sta ad indicare non proprio una trattativa ma un'attività di investigazione e di approfondimento di dati ed informazioni che sono o che dovrebbero essere oggetto di una trattativa, e non una trattativa in sé, è vero anche che quei dati e quelle informazioni che definiscono il valore, l'assetto e le condizioni economico finanziarie di una società Caliendo aveva chiaramente affermato sarebbero state rese note soltanto a chi e nel caso qualcuno si fosse seduto intorno ad un tavolo con un concreto interesse. Cosa che il patron Caliendo ha affermato non esserci mai stato da parte di nessuno. Riportiamo di seguito l'intervento di Marco Ballotta. 

“Alla luce dei recenti sviluppi sulla situazione sportiva e societaria del Modena FC e preso atto delle dichiarazioni dall’Amministrazione Comunale sull’attuale proprietà, desidero comunicare che il gruppo da me rappresentato sta conducendo da tempo un’approfondita due diligence per individuare il non facile percorso di subentro, anche in tempi brevi, nella gestione del club, con l’intento di preservare gli interessi degli investitori coinvolti, dell’attuale dirigenza e di tutti coloro che hanno a cuore le sorti della squadra”.

Marco Ballotta

Nota: l'inglesismo usato da Ballotta 'due diligence'  (in italiano: dovuta diligenza) indica l'attività di investigazione e di approfondimento di dati e di informazioni relative all'oggetto di una trattativa. Il fine di questa attività è quello di valutare la convenienza di un affare e di identificarne i rischi e i problemi connessi, sia per negoziare termini e condizioni del contratto, sia per predisporre adeguati strumenti di garanzia, di indennizzo o di risarcimento.