Contenuto Principale












 






______________


 

Regione, due giorni d'Aula. Tra i punti l'elezione dei Garanti per minori e detenuti
Cronaca - In evidenza
Lunedì 24 Ottobre 2016 16:17

alt

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna è convocata martedì 25 e mercoledì 26 ottobre dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18. I lavori si apriranno con l’espressione del dissenso del presidente del gruppo Fdi-An, Tommaso Foti, sull’ordine del giorno della seduta.

Seguono le nomine del Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza e del Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale.

L’ordine del giorno prosegue con l’esame di tre progetti di legge. Il primo, di iniziativa della Giunta, riguarda il “Testo Unico per la promozione della legalità” a cui è abbinato un altro progetto di legge, sottoscritto da Giulia Gibertoni e Raffaella Sensoli (M5s), sull’istituzione di una Commissione regionale per la promozione della legalità e per il contrasto ad ogni forma di criminalità organizzata e attività corruttiva.

Il secondo progetto di legge, di iniziativa dei consiglieri Stefano Bargi, Alan Fabbri, Massimiliano Pompignoli e Andrea Liverani (Ln), riguarda invece la “Promozione degli investimenti in Emilia-Romagna”.

A seguire la trattazione di un progetto di legge alle Camere, presentato dal gruppo della Lega nord, sulla “Norma sulla tassazione della previdenza complementare”.

Si passa a tre atti amministrativi, due dei quali riguardano modifiche cartografiche: il primo al Piano Territoriale Paesistico Regionale presentato dalla Provincia di Piacenza, il secondo al Piano territoriale paesistico regionale presentato dalla Provincia di Parma. Segue una delibera sulla definizione dei criteri per l’adesione a fondi immobiliari chiusi nel settore dell’edilizia residenziale sociale.

Infine, gli atti di indirizzo. Tra i temi trattati: informazione e prevenzione Aids e Hiv, biodiversità e ‘frutti antichi e dimenticati’, spese anticipate da cittadini per l’abbattimento di barriere architettoniche, tutela produzione grano, “Osservatorio ambiente salute”, servizio postale e servizio vivaistico.

La trattazione delle interrogazioni a risposta immediata è prevista all’apertura dei lavori della mattina di martedì 25 ottobre, mentre lo svolgimento delle interpellanze è fissato all’inizio della seduta del pomeriggio sempre di martedì.