Contenuto Principale












 






______________


 

Regione, due giorni d'aula. Guarda su cosa decideranno i Consiglieri
Cronaca - In evidenza
Lunedì 26 Settembre 2016 06:42

alt

L’Assemblea legislativa regionale è convocata martedì 27 e mercoledì 28 settembre (dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18). I lavori si aprono con l’esame del "Documento di economia e finanza regionale DEFR 2017 con riferimento alla programmazione 2017-2019" e della risoluzione relativa all’’introduzione del Benessere Equo e Sostenibile (BES) quale parametro nelle politiche di programmazione economico-finanziaria’, a firma dei consiglieri Andrea Bertani e Raffaella Sensoli (M5s).

L’ordine del giorno prosegue con l’esame di tre progetti di legge. Il primo, di iniziativa della Giunta, riguarda la "Partecipazione della Regione Emilia-Romagna all'Associazione ‘Rete Italiana Città Sane-OMS’", a cui è abbinato l’esame di una risoluzione, a firma Galeazzo Bignami e Enrico Aimi (Fi), che impegna la Giunta a prevedere iniziative per l’adozione delle misure approvate dall'OMS per l'assistenza e la cura delle persone affette da epilessia. Il secondo progetto di legge, sempre di iniziativa della Giunta, prevede le modifiche alla legge 24/1991 che tratta la “Disciplina della raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi nel territorio regionale e della valorizzazione del patrimonio tartufigeno regionale". Abbinato a questo testo, scelto come testo base, un secondo progetto di legge sul medesimo argomento a firma di Matteo Rancan (Ln). Il terzo progetto di legge, presentato da Galeazzo Bignami (Fi), riguarda la “Riforma e riqualificazione dei Consultori familiari". Segue la trattazione di un progetto di proposta di legge alle Camere, a firma Tommaso Foti (Fdi-An), con cui si chiede l’introduzione di un allarme antiabbandono sulle autovetture ("Modifica all'articolo 172 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (nuovo codice della strada) e s.m.i.").

Si passa infine agli atti di indirizzo. Tra i temi trattati: la salvaguardia del personale di BolognaFiere SpA, gli atti vandalici contro la memoria di Sergio Ramelli, la revisione dei rapporti tra la UE e la Federazione russa, la promozione del reato di integralismo islamico, la strage di Reggio Emilia del 7 luglio 1960, il percorso ciclabile lungo la via Emilia, l’accoglienza dei migranti, iniziative a favore dei pensionati, la gestione dell’immigrazione irregolare, la modifica della normativa sul ‘bail in’, la salvaguardia dei vigili del fuoco, epatite C emergenza nazionale, informazione e prevenzione Aids e Hiv. .

La trattazione delle interrogazioni a risposta immediata è prevista all’apertura dei lavori della mattina di martedì 27 settembre.