Contenuto Principale












 






______________


 

Stangate sugli autobus, e il Comune festeggia il calo dei biglietti di corsa semplice
Attualità - Copia di In evidenza
Mercoledì 08 Febbraio 2017 02:20
altLa chiamano 'informazione oggettiva'. Il Comune in una nota congiunta con Seta, al termine di una conferenza stampa, ha annunciato con toni trionfalistici l'aumento dei passeggeri e degli abbonati sui bus, nonostante la stangata dell'agosto scorso sul prezzo dell'autobus che passò da 1,20 a 1,50 euro. - così afferma piazza Grande.
Sì, peccato che il dato vero, pur citato dal Comune anche se a margine, sia un altro: i biglietti di corsa semplice venduti sono stati 887.369 contro i 979.283 del 2015, con una diminuzione pari al 9,4 per cento: quasi 100mila in meno.
Informazione oggettiva. Sì, di neutro non vi è neanche il sapone. Ma forse qui si esagera.
E allora davvero viene da chiedersi cosa ci sia da festeggiare. Cosa abbiano da festeggiare il presidente di Seta Vanni Bulgarelli (quello che scrisse il programma elettorale di Muzzarelli) e l'assessore all'urbanistica Gabriele Giacobazzi, appassionatamente insieme in conferenza stampa.
Proprio in mattinata i sindacati uniti, tutti, dalla Cgil alla Uil, hanno affermato testualmente che . E ancora dicono i sindacati: .
Ma piazza Grande festeggia per Giacobazzi la stangata di Ferragosto .
Sì, gli abbonamenti annuali e mensili sono cresciuti (+13 per cento), ma in una delle città più inquinate d'Italia dovrebbe essere normale abbassare il costo degli abbonamenti del trasporto pubblico e la scelta non dovrebbe essere compensata con una stangata del 25% sul prezzo del biglietto di corsa semplice.
Non va bene. Non si fa. E non c'è proprio nulla da festeggiare. Se non per le casse di Seta che possono respirare: nonostante i quasi 100mila passeggeri in meno con il biglietto più caro l'azienda di Bulgarelli ha comunque incassato di più (calcolatrice alla mano oltre 155mila euro in più nei 5 mesi presi a riferimento). E allora... Via, dove è problema? Oggettivamente...

Leo