Contenuto Principale

Carpi futura e M5S richiamano il Prefetto sulle firme per il referendum: "Non se ne lavi le mani"

"Con riferimento alla richiesta dei gruppi consiliari di Carpi Futura e Movimento 5 Stelle per permettere ai consigli...

Bocciato a Carpi il Consiglio di Frazione, Lega nord: Che ne pensa la Regione?

“Il 14 luglio 2016 il Consiglio comunale di Carpi respingeva a maggioranza dei voti espressi una proposta di de...

Partiti i lavori sulla strada tra Carpi e Novi di Modena

Sono partiti mercoledì 26 ottobre, i lavori di ripristino e manutenzione del fondo stradale lungo la strada prov...

Referendum, a Carpi duello a sinistra tra il Si e il No. Appuntamento per il 24 ottobre

Duello a tutto a sinistra sul referendum. A Carpi (Modena) al Circolo Kalinka lunedì 24 ottobre alle ore 21.00 c...

Referendum, a Carpi cercano scrutatori. Domande entro il 5 novembre

In vista del Referendum Costituzionale che si terrà il 4 dicembre, gli elettori iscritti all'Albo degli Scrutato...

  • Carpi futura e M5S richiamano il Prefetto sulle firme per il referendum: "Non se ne lavi le mani"

  • Bocciato a Carpi il Consiglio di Frazione, Lega nord: Che ne pensa la Regione?

  • Partiti i lavori sulla strada tra Carpi e Novi di Modena

  • Referendum, a Carpi duello a sinistra tra il Si e il No. Appuntamento per il 24 ottobre

  • Referendum, a Carpi cercano scrutatori. Domande entro il 5 novembre












 






______________


 

Bilanci degli Enti Locali: i Commercialisti di Modena si aggiornano e formano nuovi Revisori dei conti
Attualità - Copia di In evidenza
Martedì 25 Ottobre 2016 13:55

Si terrà mercoledì 26 ottobre, a partire dalle ore 10 presso la sede dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena, il secondo appuntamento del percorso formativo dedicato al tema della trasparenza e dell’attendibilità dei bilanci degli Enti Pubblici. Argomento del seminario di approfondimento saranno i bilanci delle società partecipate, la cui sostenibilità è da diverso tempo al centro dell’attenzione dei media e dell’opinione pubblica. Anche a seguito di diversi casi di cronaca giudiziaria, infatti, è sempre più evidente come la certificazione dei rendiconti contabili di Comuni, Province e Regioni (e delle società a loro riconducibili) sia materia delicata, che compete in primo luogo a tecnici qualificati e aggiornati, la cui indipendenza di giudizio è un requisito fondamentale.

A questo scopo la Fondazione dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena e la commissione di studio ”Revisione Enti Locali” istituita presso l’Ordine hanno deciso di organizzare un corso di formazione ed aggiornamento professionale per Revisori dei conti di Enti Locali, articolato in quattro giornate di studio. Il corso di formazione è stato appositamente formulato per soddisfare le esigenze di chi si appresta a ricoprire l’incarico di Revisore Unico degli Enti Locali, ma è utile anche a chi già svolge questa funzione. La partecipazione al corso, infatti, è valida ai fini dell’iscrizione negli appositi elenchi dei Revisori dei conti di Enti Locali tenuti dalle Prefetture, nonché al mantenimento dell’iscrizione stessa.

Il seminario di domani vedrà la partecipazione in qualità di relatori di due dirigenti del Comune di Modena: Carlo Casari (Dirigente del settore Risorse Finanziarie ed Affari Istituzionali) e Stefania Storti (Dirigente del servizio Finanze ed Economato).

“Quella del Revisore dei conti di Enti Pubblici è una figura professionale che richiede una preparazione accurata ed impone un’attività costante di aggiornamento” sottolinea il dott. Stefano Zanardi, Presidente della Fondazione dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena, che ha per scopo la promozione e l’attuazione di iniziative dirette all'istruzione ed alla formazione professionale degli iscritti all’Ordine modenese. “Con questo percorso di formazione ed aggiornamento – prosegue Zanardi – intendiamo dare ai colleghi la possibilità di apprendere competenze specifiche, acquisendo o migliorando le conoscenze già possedute in merito all’evoluzione dei modelli contabili ed al sistema dei controlli interni riferito al nuovo quadro normativo generale. Il taglio operativo del corso è stato predisposto per fornire ai Revisori contabili gli strumenti pratici per porre in essere un controllo sostanziale - e non solo formale - sull’Ente soggetto a verifica, dando piena informativa dei principali strumenti giuridici a disposizione delle Amministrazioni pubbliche”. Al termine del percorso di formazione i partecipanti dovranno sostenere un test di valutazione in forma scritta.