Contenuto Principale












 






______________


 

Calano gli incassi alla festa dell’Unità di Bosco Albergati, per il Pd la ‘colpa’ è del tempo
Attualità - Copia di In evidenza
Giovedì 13 Agosto 2015 10:13

alt

Si è chiusa lunedì 10 agosto “Democratici in Festa”, la rassegna organizzata nell’area di Bosco Albergati, in provincia di Modena, dai Circoli Partito democratico di Castelfranco Emilia, San Cesario e Calcara. Il tesoriere però non sarà contentissimo si registrano, infatti, meno incassi quest’anno rispetto all’edizione 2014. Per l’edizione 2015 i ristoranti e i punti ristoro hanno incassato un totale lordo di 1 milione e 174mila euro, circa 37mila euro in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Gli organizzatori hanno trovato un colpevole per la performance peggiore rispetto a quella dell’anno prima. Sul banco degli imputati ci è finito il tempo, nel senso metereologico: “Anche quest’anno – spiegano i responsabili della Festa Pd Natalino Bergonzini e Moris Saguatti – il clima ha inciso pesantemente sull’andamento della Festa. La nostra manifestazione ha coinciso con i giorni più afosi di questa calda estate: anche di sera il termometro, spesso, non scendeva sotto i 30 gradi. E questo ha cambiato le abitudini di chi ha frequentato la Festa.
Nel corso della manifestazione, con il calo delle temperature, eravamo riusciti a recuperare parte dei mancati incassi della prima settimana – continuano Bergonzini e Saguatti – purtroppo, però, i temporali, accolti con sollievo dalla popolazione, hanno coinciso con due dei fine settimana della Festa, in particolare quello conclusivo, togliendoci una quota degli incassi, tradizionalmente consistenti, dell’ultima domenica e del lunedì di chiusura.
Vogliamo – concludono Natalino Bergonzini e Moris Saguatti – ringraziare le centinaia di volontari che non ci hanno fatto mancare il loro prezioso apporto, donando ore di lavoro alla Festa per il finanziamento trasparente delle attività del partito del territorio e dell’area di Bosco Albergati, con investimenti mirati a creare le condizioni per cui continui a crescere come centro polivalente aperto gran parte dell’anno a disposizione dei cittadini. Senza i nostri volontari tutto ciò non sarebbe stato possibile”.