Contenuto Principale












 






______________


 

"Modena Jazz Festival": quattro seminari con il "Camp"
Attualità - Copia di In evidenza
Martedì 16 Giugno 2015 20:44

alt

Voce, batteria, sax, chitarra, insieme: si potrà imparare da grandi musicisti internazionali. Il Jazz come professione, interesse, passione, divertimento e come occasione di incontrare altri musicisti e suonare insieme. Una straordinaria opportunità per entrare in contatto con artisti del panorama internazionale e arricchire non solo il proprio bagaglio tecnico, ma anche quello artistico e umano. Vuol essere questo il senso vero dei seminari che l’associazione modenese “Amici del Jazz” promuove in collaborazione con l’associazione Suoni d’Arte, il Salotto Culturale di Simonetta Aggazzotti, l’Accademia di Musica moderna di Modena e con il patrocinio del Conservatorio Lucio Campiani di Mantova.

I workshop in programma sono quattro. Dal 18 al 21 giugno, quello sul canto jazz sarà tenuto da Shawnn Monteiro, insegnante tra le più stimate al mondo, testimone della tradizione afroamericana, voce di fama mondiale e “figlia d’arte”: il padre era il celebre contrabbassista di Duke Ellington, Jimmy Woode. Il seminario, che si svolge al Salotto Aggazzotti di viale Martiri della Libertà 38 a Modena, tratterà argomenti quali Musica d'insieme, Tecnica vocale, Stage presence, e altro. È aperto a cantanti e strumentisti visto che Monteiro lavorerà sia singolarmente con i vocalist sia con il suo trio per musica d'insieme. Venti i posti a disposizione per 18 ore di corso, con una assistente traduttrice, la docente di conservatorio Lorena Fontana (il costo è di 150 euro, per gli uditori 75, per una giornata 50 euro e 25).

Il secondo seminario vedrà il 19 e il 20 giugno protagonisti i sassofonisti e il 21 tutti gli strumentisti per la Musica D’Insieme. Il docente coadiuvato da due assistenti è Jerry Bergonzi. Dopo una carriera ultratrentennale, Bergonzi è uno dei punti di riferimento per il sax tenore moderno. Per maestria tecnica, capacità innovativa, sonorità e integrità artistica, è stato considerato tra i pochi in grado di ricevere il testimone lasciato da Coltrane, Rollins o Dexter Gordon. La notorietà internazionale è arrivata negli anni ’70, quando lavorò nel quartetto di Dave Brubeck, si è poi imposto come leader di formazioni solide. Come insegnante è seguito in tutto il mondo e ha scritto sei volumi su improvvisazione e armonia imprescindibili per qualsiasi studente e musicista.

Previste due classi. Gli assistenti sono Michele Vignali e Marco Ferri. Si svolge all’Accademia di Musica Moderna di Modena in via Villafranca 21(150 euro; 130 per gli under 21 e per iscritti ai trienni Jazz dei conservatori; una giornata 50 euro)

A conclusione di questi primi corsi, il 21 Giugno, gli allievi si esibiranno per la Festa della Musica all’interno dei Giardini Ducali.

Il terzo seminario, il 23 giugno, sarà guidato da Kurt Rosenwinkel, il chitarrista del momento che con il suo metodo ha cambiato la linea della chitarra jazz contemporanea. Nei suoi venticinque anni di carriera Kurt Rosenwinkel ha dato prova, accanto alle sue formidabili qualità esecutive e strumentali, di una visione compositiva e musicale innovativa e talvolta visionaria, che lo ha confermato al centro dell’attenzione della critica e gli ha procurato un vasto seguito di fan.

La Guitar Clinic si svolgerà all’Accademia di Musica Moderna di Modena in via Villafranca 21. Assistente traduttore è Manuel Belli (il costo è di 40 euro e ridotto 30 per i minori di 21 anni)

L’ultimo seminario è in programma il 28 giugno al castello di Levizzano Rangone. Insegnanti di batteria e percussioni saranno Ginger Baker e Abass Dodoo (costo 50 euro e 35 per i minori di 21 anni). Il batterista Peter Edward “Ginger” Baker ha raggiunto la massima popolarità per aver fatto parte della rock band britannica dei Cream. Lo ritroviamo, nel corso degli anni in innumerevoli formazioni: dai Graham Bond Organization al progetto Blind Faith con Eric Clapton, Ric Grech e Steve Winwood; dai Ginger Baker’s Air Force; collaborando con artisti come Paul McCartney, Fela Kuti, Bill Frisell e Gary Moore.

Per informazioni: ratpackmusic@alice.it - tel. 345 7902481

Sarà rilasciato un attestato di frequenza, valido per i crediti formativi.